N 13/2014 NOVITA' PER LE IMPRESE DI AUTOTRASPORTO

  • Modifica

CONVERSIONE DL 133/2014 NOVITA' PER LE IMPRESE DI AUTOTRASPORTO

La legge 164/2014 ha convertito con modifiche il DL 133/2014 in particolare a decorrere dal 12 novembre 2014 sono introdotte le seguenti novità:

-         i contributi, per l'acquisizione di capitali ex art 2. c. 2 lett c) DPR 227/2007 e per la formazione di cui alla lett f), ottenuti dalla imprese di autotrasporto sono usufruibili mediante credito di imposta utilizzabile in compensazione salva la possibilità di richiedere espressamente l'utilizzo in “via diretta”;

-         tutti i soggetti della filiera dei trasporti hanno l'obbligo di effettuare i pagamenti dei corrispettivi relativi ai contratti di trasporto su strada utilizzando esclusivamente mezzi di pagamento tracciabili (assegni, bonifici, carte di credito, pos...) ) indipendentemente dall'importo. Si prevede inoltre l'applicazione dell'art 51 D.lgs 231/2007 per cui i soggetti destinatari della normativa antiriciclaggio (dottori commercialisti, consulenti del lavoro,.....) hanno l'obbligo di segnalare al MEF le infrazioni relative alla violazione alle limitazioni all'uso del contante.

La novella relativa ai pagamenti tracciabili non significa che le imprese di autotrasporto non possono movimentate contante ma solamente che i pagamenti relativi ai contratti di trasporto su strada devono essere eseguiti con modalità tracciabili.

Le parti interessate da un contratto di trasporto merci su strada sono, di norma, il committente, il vettore, l`eventuale sub vettore, l`eventuale spedizioniere; quindi dal 12.11.2014 tutti i pagamenti che intercorrono tra Committente ˃ eventuale spedizioniere ˃Vettore ˃ eventuale subvettore devono essere eseguiti con modalità tracciabili.

In sintesi:

- il committente non potrà' pagare fatture di trasporto in contanti, indipendentemente dall`ammontare della fattura,

- lo spedizioniere non potrà' pagare il vettore in contanti, indipendentemente dall`ammontare della fattura e non potrà' incassare la propria fattura dal committente in contanti

- Il vettore non potrà pagare il subvettore in contanti, indipendentemente dall`ammontare della fattura

- Il vettore - il sub vettore - lo spedizioniere - non potranno ricevere pagamenti, per fatture emesse per trasporti, in contanti indipendentemente dall`ammontare della fattura.