N 4/2018 ELIMINATE LE MONETE DA 1 E 2 CENTESIMI

COMUNICATO N. 4/2018

 ELIMINATE LE MONETE DA 1 E 2 CENTESIMI

 Dal 1 gennaio 2018 le monete da 1 e 2 centesimi non saranno più coniate (prodotte) dalla Zecca dello Stato, restano comunque valide ed in corso legale per cui le monete in circolazione potranno essere utilizzate nei pagamenti e nessuno potrà rifiutarsi di accettarle.

E’ stabilito che quando un importo costituisce un autonomo importo da pagare se il pagamento effettuato interamente in contanti l’importo è arrotondato a per eccesso o difetto al multiplo di 5 centesimi più vicino. Esempio: € 15.52 arrotondato a € 15.50; € 18.54 ad € 18,55; € 16.13 ad €16,15, € 20,17 arrotondato a € 20,15. Le monete da 1 e 2 centesimi potranno essere utilizzate per raggiungere i 5 centesimi.

Da notare che l’arrotondamento non riguarda i prezzi dei singoli prodotti/servizi ma l’importo complessivo da pagare e non è operato qualora il pagamento sia effettuato con modalità diverse dal contante (bonifico, carta di credito).

Contabilmente l’arrotondamento dovrà essere contabilizzato a conto economico tra le voci A5) ricavi e proventi in caso di arrotondamento attivo; B 14) Oneri diversi per gli arrotondamenti passivi.

 
Distinti Saluti
Studio Donato - Gottardelli commercialisti associati Via Dietro Filippini n. 24 37121 Verona Tel. 0458532113